Emergenza clima? Sì, ma anche crisi apocalittica del debito: $255 trilioni

Il debito globale del pianeta Terra si avvia a concludere il 2019 a un livello record spaventoso, in crescita di migliaia di miliardi in pochi mesi.

336 1
336 1

Non esiste solo un’emergenza clima, come dimostra il disastro di Venezia in questi giorni. Il mondo ha a che fare – e prima o poi dovrà affrontare – anche l’emergenza debito. Infatti, il pianeta affonda nel debito. Non solo, questa enorme bolla continua a ingigantire, anno dopo anno.

Global debt to top record $255 trillion by year’s end | Nasdaq

Il debito globale del mondo sta per concludere il 2019 a un livello record di oltre 255 trilioni di dollari, secondo quanto stimato dall’Istituto di finanza internazionale (IIF) venerdì – quasi 32.500 dollari per ciascuno dei 7,7 miliardi di persone abitanti il pianeta.

La crescita dell’importo totale del debito, che è tra l’altro più di tre volte la produzione economica annuale del mondo (ovvero il Pil globale) è stata guidata da un aumento di $7,5 trilioni nella prima metà dell’anno, incremento che nei mesi sucessivi non ha mostrato alcun segno di rallentamento.

Maggiori colpevoli: Stati Uniti e Cina

Circa il 60% dell’impennata proviene da due paesi: gli Stati Uniti e la Cina. Il debito pubblico da solo è fissato a $70 trilioni di dollari quest’anno, così come il debito complessivo (governo, settore societario e finanziario) dei paesi dei mercati emergenti.

Contro la recessione, taglio tassi. In negativo debito per $13.000 mld

“Con pochi segni di rallentamento del ritmo di accumulazione del debito, stimiamo che il debito globale supererà i $255 trilioni alla fine di quest’anno”, ha divulgato l’IIF in un rapporto. In tutti i settori, il debito pubblico ha registrato il maggiore aumento nella prima metà dell’anno, aumentando di 1,5 punti percentuali, seguito dalle società non finanziarie, con un aumento di 1 punto percentuale.

Borrowing Binge: World Debt Hits Record Of More Than $250 Trillion

Inoltre, con le società di proprietà statale che attualmente rappresentano oltre la metà del debito delle società non finanziarie nei mercati emergenti, l’indebitamento relativo ai titoli sovrani è stato il principale motore della crescita del debito globale negli ultimi dieci anni.

Ad indebitarsi di più sono stati i governi 

Analisi separate da parte della Bank of America Merrill Lynch, venerdì, hanno calcolato che dal crollo della banca di investimento statunitense Lehman Brothers, nel settembre 2008, i governi hanno preso in prestito $30 trilioni, le aziende si sono indebitate per $25 trilioni, le famiglie $9 trilioni e le banche $2 trilioni.

Debito globale tocca il nuovo record assoluto a 164 trilioni di dollari

I dati dell’IIF, che si basano sui dati della Bank for International Settlement e del Fondo monetario internazionale, nonché i propri, hanno anche dimostrato che la quantità di debito al di fuori del settore finanziario ha superato il 240% del prodotto interno lordo mondiale a 190 trilioni di dollari.

Dettaglio: il debito globale tocca il nuovo massimo a $255 trilioni – QUI

Reuters Graphic
In this article

Scrivi un commento

1 commento

  1. Normal vero.

      

    Dunque, il clima è un fattore importante e determinante per qualunque aspetto si voglia prendere in considerazione, per qualunque cambiamento si voglia fare, per qualunque azione che regola la vita di ogni essere umano.
    Il debito no. oramai è arrivato ad un livello ridicolo e praticamente non decide della vita di nessuno. Nessuno lo mangia lo respira o lo beve. E’ vero che tiene la forza di generare carestie e guerre ma soltanto se il fattore lo si isola e riguarda poche e ben delineate aree. Se invece come sta avvenendo la faccenda diventa globale… globalmente perderà di forza e di interesse… e sarà interessse di tutti toglierlo e ricominciare da capo. 
    … Tanto trattasi di cosa che non si mangia non si respira e non si beve… in poche parole non serve a nulla. Dovrebbe essere un mezzo per generare ricchezza e benessere collettivo … ma in un sistema che ha abolito la redistribuzione questo stratagemma diventa vecchio ed inutile.
    Un po’ come se si assistesse ad uno scambio di figurine atto a completare l’ album… ma tutti i partecipanti al gioco possiedono la figurina dello stesso giocatore e null’altro.
    Una volta che han capito vedrai smettono di giocare e addirittura di truffarsi tra loro… non avrebbe più alcun senso una volta presa coscienza della reale situazione.