Non usare moneta da 2 euro: potrebbe valerne 2.000

Potreste ritrovarvi in mano una fortuna senza saperlo: l'elenco delle edizioni limitate e un video che insegna come riconoscerle.

80 0
80 0
moneta da due euro rara

Se vi ritrovate in mano con una manciata di monete da due euro, potreste essere ricchi senza saperlo. Un portale spagnolo, Flooxer Now, insegna come riconoscere l’esemplare a tiratura limitata di una moneta da due euro che può valere fino a mille volte tanto. Sotto è riportato l’elenco di tutti i pezzi preziosi, per non perdere l’opportunità di guadagnare tanti soldi senza il minimo sforzo.

Un appassionato di numismatica sarebbe in grado di riconoscere a prima vista la moneta da due euro rara, ma per gli altri ‘comuni mortali’ una moneta vale l’altra. Tra esemplari commemorativi e stampati con disegni sbagliati, in un servizio video il sito spiega in cosa si differenziano dalla massa di altre monetine quelle a edizione limitate.

  • San Marino (2004): Sebbene abbia aderito all’euro, San Marino non fa parte dell’Unione Europea. Il 2004 è l’anno in cui ha deciso di stampare 110.000 monete per rendere omaggio a Bartolomeo Borghesi, uno storico italiano esperto di numismatica e epigrafia.
  • Finlandia (2004): nello stesso anno la Banca Centrale Europea ha accettato la prima serie di monete commemorative e, sotto le sue indicazioni, Helsinki ha mezzo milione di monete da 2 euro per omaggiare i 10 nuovi membri dell’UE.
  • Vaticano (2005): trattandosi di uno staterello minuscolo, in generale le monete che provengono da qui sono considerate dai collezionisti di estremo valore. Le più preziose sono le 100 mila unità prodotte nel 2005 per commemorare la Giornata della Gioventù celebrata a Colonia.
  • Belgio (2006): Coniata in occasione della Restaurazione e riapertura dell’Atomium di Bruxelles nel 2006, se ne trovano in realtà milioni di esemplari con l’immagine del monumento situato nel Parco Heysel della capitale.
  • Slovenia (2007): per festeggiare il 50esimo anniversario della firma del Trattato di Roma, il paese del Baltico ha coniato un’edizione speciale di 40mila monete da due euro. Due fattori hanno permesso alla moneta di rivalutarsi: il fatto che la tiratura è stata limitata e il fatto che costituisce la prima serie di monete di coniatura comune in UE.
  • Montecarlo (2007): è la moneta di due euro più preziosa. È stata fabbricata nel Principato per rendere omaggio a Grace Kelly, attrice vincitrice di un premio Oscar sposatasi con il principe Ranieri III, diventando Principessa di Montercarlo.
  • Germania (2008): è probabilmente uno degli esemplari più curiosi: il valore prezioso è infatti dovuto a un errore. Nel 2007 uno dei due lati è stato cambiato per aggiungere nella cartina i nuovi membri dell’Unione Europea. Tuttavia in Germania la moneta è uscita con la cartina antecedente.
  • Spagna (2009): ci sono 100mila esemplari in cui viene commemorato l’anniversario dell’Unione Economica e Monetaria. Anche in questo caso è stato però commesso un errore: le stelle sono state stampate in una scala di grandezza superiore al disegno originale.
  • Malta (2011): in onore delle prime elezioni tenutesi nel 1849, il paese ha deciso di coniare un’edizione limitata di 430mila unità della moneta da due euro.
  • Montercarlo (2015): considerando che le monete coniate nel Principato non solo sono molto rare ma sono anche stampate con una qualità superiore chiamata “proof”, non sorprende vedere nell’elenco un’altra moneta da due euro preziosa. Il suo valore viene rivisto al rialzo ogni anno, dunque una moneta con il disegno dell’800esimo anniversario della la Costruzione del primo castello da parte di un gruppo di ghibellini guidati da Fulco de Castello. La data (1215) segna l’inizio della storia moderna del Principato di Montecarlo.
In this article

Scrivi un commento