Wall Street prima trema, poi chiude con un nuovo record

Dow Jones a 21.532 (+0,57%) dopo la conferma di Yellen: Federal Reserve a piccoli passi sul rialzo dei tassi di interesse.

583 0
583 0

Wall Street ha guadagnato terreno grazie all’intervento al Congresso del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen, che ha riaffermato una politica monetaria di piccoli passi nel rialzo dei tassi di interesse.

L’indice Dow Jones ha terminato a un nuovo record, salendo dello 0,57% a 21.532. Lo Standard & Poors’ 500 ha preso lo 0,73% a 2.443 punti e il Nasdaq l’1,10% a quota 6.261. Alcuni investitori avevano temuto alla vigilia che Yellen potesse adottare posizioni più esplicite a favore di una strategia di strette monetarie.

La borsa americana ha difeso per tutta la seduta i guadagni messi a segno fin dalle prime battute di contrattazione. Il Beige Book, il rapporto periodico sullo stato di salute delle regioni economiche del Paese, ha a sua volta mostrato una ripresa in carreggiata a ritmo modesto o moderato. Tra i settori più in vista nei rialzi quello delle compagnie aeree, con l’indice settoriale salito di oltre il 2% sull’onda di un bilancio trimestrale migliore delle attese da parte di American Airlines.

Sotto pressione invece le banche, che riporteranno i risultati nei prossimi giorni tra timori di delusioni, e che tradizionalmente si avvantaggiano di una prospettiva di rialzi dei tassi. L’indice S&P del comparto ha guadagnato solo lo 0,1 percento. JP Morgan, Citigroup e Wells Fargo daranno i conti del secondo trimestre nella mattinata di venerdì 14 luglio.

In this article

Scrivi un commento